Cosa c’è di meglio che aggiungere un tocco della propria personalità nel design della propria casa? E le porte per interni sono un elemento spesso sottovalutato, e che invece può permettere di cimentarsi nella decorazione d’interni anche chi non se ne occupa a livello professionale, e preferisce affidare questo compito, solitamente, a chi lo fa di mestiere. Anzi: in molti casi, le porte per interni possono proprio rivelarsi un punto di partenza da cui muovere per ridisegnare l’aspetto di tutte le stanze della nostra casa, e dare loro uno stile ben definito e che comunichi il nostro gusto!

Per prima cosa, dovremo considerare che esistono diversi tipi di porte per interni. Il primo è quello delle porte per interni in legno, che sono costituite solitamente di legno tamburato (difficile che siano di legno massello, troppo facile alle deformazioni); l’altro è quello delle porte per interni impiallicciate, che sono costituite di compensato che viene soltanto ricoperto da un sottile strato – appunto, l’impiallicciatura – di legno, a scopo essenzialmente estetico, così da mostrare la venatura tipica dell’essenza scelta senza avere i costi di una porta completamente in legno pregiato.

Avendo capito questo, il mercato intero con tutte le sue infinite varietà di modelli e tipologie diverse. Sbizzarritevi: ci son porte per interni classiche e porte di design moderno, porte rustiche e porte hi-tech, porte a pannello pieno e porte per interni con riquadri in vetro semplice o decorato: non esiste tipo di design o stile, o gusto personale, per il quale vi sarà impossibile trovare le porte per interni più adatte. Ricordate sempre che se potete investire qualcosa in più potrete addirittura farvele disegnare su misura, per essere certi di avere dei modelli perfetti per la vostra casa!