Il corpo umano ha diversi punti deboli – aree critiche vulnerabili, facili prede di disturbi e dolori. Purtroppo, sempre caricato dal peso considerevole della testa, il collo è uno di questi punti, ed è quindi frequente avere problemi di dolore in quest’area: sfortunatamente, però, quelli al collo possono essere dolori particolarmente invalidanti, capaci di metterci a terra e renderci difficile compiere anche le azioni e i lavori più leggeri. Ecco alcune fra le cause più comuni, e allo stesso tempo più insospettabili, dei dolori al collo – insieme, naturalmente, a qualche consiglio per gestire il problema e tornare in pista!

Quando il dolore si irradia dal collo…

e sembra arrivare fino al braccio, o addirittura alla mano o alle dita, una delle diagnosi preliminari più probabili è che abbiate un nervo irritato nel collo, o peggio una piccola ernia a una vertebra cervicale. È un dolore che può comparire improvvisamente o con gradualità, e spesso si alterna con momenti di torpore o formicolio.
In questi casi, è necessario regolarsi in base all’intensità e persistenza del dolore, oltre a verificare l’effettiva presenza di problemi alla spina dorsale. Spesso, ad ogni modo, non si tratta di nulla di grave, e il vostro dottore vi prescriverà degli antidolorifici, o magari anche soltanto un massaggio, e della ginnastica specifica.

Quando il dolore ha i suoi picchi sempre in concomitanza con certi gesti…

e si sviluppa gradualmente, anche lungo anni, probabilmente quello che vi crea problemi è una piccoli stenosi spinale. Niente di grave: è un fenomeno normalissimo col passare degli anni, legato all’indebolirsi progressivo delle articolazioni, e lo notate di più quando i vostri movimenti sforzano proprio i punti compromessi. Ci sono medicinali specifici, e se necessario potrete farvi prescrivere delle iniezioni per rinforzare l’articolazione offesa.

Se il dolore ha andamento fluttuante, anche per mesi…

e poi ha dei picchi improvvisi, allora è il caso di farsi visitare, soprattutto se ci sono stati eventi traumatici che l’hanno scatenato inizialmente: potrebbe essere un segno di una prima degenerazione dei dischi cervicali, che pur essendo di per sé un normale processo legato all’invecchiamento, va tenuta sotto controllo. Una diagnosi e un intervento tempestivi permetteranno di evitare che il dolore diventi del tutto cronico.

Se il dolore peggiora alla sera o alla mattina…

e invece non vi tormenta durante il giorno, allora vi trovate di fronte al problema che il collo non vi duole quando i muscoli si sono riscaldati, ma è invece intenso quando sono freddi e fermi – come appena svegli, o subito prima di dormire. Potrebbero anche essere i primi segni di un’osteoartrite, quindi non ignorateli: massaggi con un massaggiatore ad onde elettromagnetiche portatile e ginnastica adatta potrebbero risolvere il problema definitivamente e senza strascichi!